DSA, BES….. E ORA CHE FACCIO? COME INTERVENIRE

Secondo le definizioni ufficiali abbiamo

 DSA Disturbi Specifici dell’Apprendimento Legge 170/2010

I Disturbi Specifici di Apprendimento DSA interessano alcune specifiche abilità dell’apprendimento scolastico, in un contesto di funzionamento intellettivo adeguato all’età anagrafica.

Sono coinvolte in tali disturbi: l’abilità di lettura, di scrittura, di fare calcoli. Sulla base dell’abilità interessata dal disturbo, i DSA assumono una denominazione specifica: dislessia (lettura), disgrafia e disortografia (scrittura), discalculia (calcolo).

Secondo le ricerche attualmente più accreditate, i DSA sono di origine neurobiologica; allo stesso tempo hanno matrice evolutiva e si mostrano come un’atipia dello sviluppo, modificabili attraverso interventi mirati

BES Bisogni Educativi Speciali Direttiva Ministeriale 27 dicembre 2012

« una qualsiasi forma di difficoltà evolutiva in ambito educativo che si manifesta in un funzionamento problematico dell’alunno in interazione con l’ambiente »

L’area dello svantaggio scolastico si divide in 3 categorie:

Disabilità

Disturbi evolutivi specifici

Svantaggi socio economici, emotivi, linguistici e culturali

COME INTERVENIAMO? 3 OBIETTIVI

AUTONOMIA

Osserviamo e valutiamo in quali cose il bambino può in quel momento diventare autonomo, e pian piano lasciamo la presa..

STRATEGIE

Sappiamo quale è l’obiettivo e cosa deve apprendere il nostro bambino, ma è importante aiutarlo a trovare la strategia adatta per raggiungere proprio quell’obiettivo..

L’attenzione al COME si svolge il momento dell’apprendimento!

STATO D’ANIMO

La giusta consapevolezza

Sentirsi capaci di arrivare

Come interveniamo?

3 ESEMPI

Intervento domiciliare – Tutor dell’apprendimento

Potenziamento delle abilità cognitive

Trattamento specifico dell’abilità compromessa

(dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia, problem solving…)

Come interveniamo?

3 STORIE

Intervento domiciliare – Tutor dell’apprendimento

Il caso di Laura

Diagnosi di Disturbo specifico di Lettura – Dislessia

È stata affiancata nello studio dal età di 12 anni fino a 17 anni da un tutor dell’apprendimento mediamente 3 volte a settimana, per 2/3 ore ad incontro; successivamente il tempo e la frequenza sono diminuiti

Potenziamento delle abilità cognitive

il caso di Andrea

Andrea è arrivato in studio per difficoltà di apprendimento nell’abilità di calcolo, frequenta la seconda elementare e iniziamo con una valutazione..

 ..decidiamo di procedere con un intervento di potenziamento sulla conoscenza di quantità e le procedure di calcolo..

 Trattamento specifico delle abilità compromessa

(dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia, problem solving…)

 Il caso di Matteo

Matteo aveva importanti difficoltà di lettura e di comprensione, frequenta la quinta elementare e iniziamo con una valutazione

..decidiamo di procedere con un trattamento specifico accuratezza della lettura, rapidità, comprensione e uso di strumenti compensativi..

 

PER I DSA E BES IN GENERALE BISOGNA SEMPRE RICORDARE CHE

È importante INTERVENIRE

È importante INFORMARE

 BISOGNA CAPIRE CHE LA CERTIFICAZIONE NON E’ UN PUNTO D’ARRIVO……. MA UN PUNTO DI PARTENZA!

 

2018-12-17T11:02:19+00:00